Vivinfvg.it

Blog di viaggi e vacanze italiane

Home » Alla scoperta di Castel del Monte: storia e descrizione del monumento

Alla scoperta di Castel del Monte: storia e descrizione del monumento

Uno dei monumenti più importanti all’interno della tradizione storica, architettonica e tradizionale italiana è caratterizzato da Castel del Monte, fortezza realizzata nel XVIII secolo e fatta costruire da Federico II di Svevia, imperatore del Sacro Romano Impero e re di Sicilia. Si tratta di un’opera architettonica certamente importantissima, data la sua caratteristica fondamentale che risulta essere amata e ammirata da tutti. Il castello, completamente ottagonale in ogni sua definizione, è stato inserito all’interno dei Patrimoni dell’umanità dell’Unesco del 1996, ed è il trentesimo sito italiano più visitato nel 2014.

Storia di Castel del Monte

Una delle primissime testimonianze della costruzione di Castel del Monte c’è stata nel 1240 a Gubbio, attraverso la quale si può leggere dell’intento di realizzare una costruzione da parte di Federico II di Svevia, volta a celebrare il suo potere sulle Sicilie e sull’Italia intera. Per quanto si possa identificare nel decennio che va dal 1240 al 1250 l’anno della costruzione, lo stile che risulta essere composito e pregno di elementi islamici, classici e nord europei, unito a una mancata attribuzione certa di architetti, non permette di ricostruire fedelmente le tracce della realizzazione e della composizione del castello. Inoltre, non c’è stata mai una celebrazione specifica del monumento che, fin da subito, è sempre stato ribattezzato con l’associazione a Santa Maria del Monte.

Descrizione di Castel del Monte

Dal punto di vista prettamente architettonico, Castel del Monte è a pianta ottagonale, e ad ogni spigolo dell’ottagono si innesta una torretta a sua volta ottagonale, a dimostrazione di un pregio geometrico certamente importantissimo. Il diametro totale del castello è di 40 m, mentre quello totale delle torri di 7 m e 90 cm. L’interno del Castel del Monte è suddiviso in due piani, rialzati rispetto al piazzale antistante. Pregi architettonici si strutturano sulla base di una volta a crociera che copre il quadrato centrale e di spicchi di volte a botte che coprono, invece, ogni stanza. In questo modo, la portata statica del castello risulta essere assicurata al meglio.

Alma

Torna in alto