I MAGREDI DEL CELLINA MEDUNA

La zona dei magredi corrisponde all’alta pianura pordenonese compresa tra la linea pedemontana (circa 300 m S.L.M.) e la linea delle risorgive (circa 30 m S.L.M.), tra il corso del fiume Livenza a ovest e l’alveo del fiume Tagliamento ad est.
Il termine “magredo” si riferisce alle condizioni del terreno in rapporto allo sviluppo delle piante e alla resa delle colture

Guarda il Sentiero “I MAGREDI DEL CELLINA MEDUNA” sul nostro sito

ZUGLIO

L’odierno paese di Zuglio sorge sui resti dell’antica Julium Carnicum, città romana fondata qualche decina d’anni prima di Cristo a protezione dell’importante via Julia Augusta verso il Norico (l’attuale Austria). Nei secoli successivi fu anche sede vescovile; oggi è un piccolo centro che conserva le tracce del suo antico splendore nei resti del Foro e nei ritrovamenti effettuati negli scavi, oggi conservati nel Museo Civico.

Guarda il Sentiero “ZUGLIO” sul nostro sito

IL MUSEO OROLOGERIA PESARINA

Il percorso di visita ha proprio il Museo come punto di partenza: qui si può trovare la piantina del paese che permette di proseguire nella visita per ammirare gli Orologi Monumentali realizzati lungo le vie di Pesariis. Dalla storia dell’antica tradizione orologiaia di questo paese, testimoniata dagli antichi pezzi esposti in museo, si passa dunque ad ammirare delle interpretazioni in chiave più moderna di particolari meccanismi per la misurazione del tempo, realizzati dagli abitanti, ancora oggi depositari di questo sapere.



Guarda il Sentiero “IL MUSEO OROLOGERIA PESARINA” sul nostro sito

ANELLO DELLE CHIESETTE VOTIVE NEI PRESSI DI VENZONE

Le tappe principali della camminata saranno gli antichi luoghi di culto che impreziosiscono numerosi angoli di questa zona, oggi poco frequentata, ma un tempo sede di attività agricole. Osserveremo l\’architettura caratteristica delle chiesette di origini mediovali, fedelmente ricostruite dopo il terremoto del 1976, e le opere d\’arte ospitste negli spazi interni. (2010)



Guarda il Sentiero “ANELLO DELLE CHIESETTE VOTIVE NEI PRESSI DI VENZONE” sul nostro sito

IL VARMO

E’ un territorio molto suggestivo, tutto da scoprire, in cui il silenzio è unito alla sorpresa ed alla riflessione.E’ una terra distante da vie di comunicazione di scorrimento  e pertanto è perfetta per chi ama girare in bicicletta; offre incantevoli scorci tra mulini, rogge e borghi ben conservati.

Guarda il Sentiero “IL VARMO” sul nostro sito

VALLO ALPINO di Invillino

Le fortificazione del Vallo Alpino ad In villino.La collocazione delle Valli Carniche a ridosso dei confini delle Alpi le ha rese nei millenni naturali sentinelle contro gli sconfinamenti dei popoli continentali verso le fertili terre dell’Italia.Questa funzione le ha elette ad ospitare quei capisaldi difensivi chiamati fortificazioni che si basano essenzialmente da sempre su due arcaici principi protettivi: la massa coprente e l’ostacolo.

Guarda il Sentiero “VALLO ALPINO di Invillino” sul nostro sito

SENTIERO SLIVIA

Nella stagione invernale, quando la vegetazione del Carso è spoglia e stecchita, può venir voglia lasciarsi alle spalle la provinciale sotto Aurisina e di fare una deviazione verso Slivia. Giunti al cavalcavia sopra l\’autostrada ecco apparire maestoso un colle cinto da un\’imponente pietraia: è il Castelliere di Slivia.



Guarda il Sentiero “SENTIERO SLIVIA” sul nostro sito

L’ANELLO DI POGGIOBELLO

Questo interessante sentiero famiglia – bici partendo da Oleis (manzano – Provincia di Udine) e compiendo un anello di sei chilometri ci porta alla scoperta dell\’Abbazia benedettina di Rosazzo e della sugge­stiva località di Poggiobello dove, tra i vigneti e uli­veti potremo vedere il Casale Micheloni e la Villa De Marchi.



IL TROI DI MENI

Vi raccontiamo un percorso che abbiamo seguito in una occasione che si è presentata un paio di anni fa.
Siamo partiti da Attimis accompagnati da Fabrizio Podorieszac, Guardia Forestale che ha contribuito alla realizzazione del Troi e della guida che è stata redatta per questo sentiero.

Guarda il Sentiero “IL TROI DI MENI” sul nostro sito

DOGNA PICCOLO GIOIELLO DELLE ALPI GIULIE

Un tempo, quando le rocce che sovrastavano l’abitato di Dogna erano coperte da poca vegetazione, deve essere stato sicuramente d’effetto giungere a Piccolcolle lungo questo sentiero, a tratti inciso nelle pareti strapiombanti…L’itinerario prende avvio a Dogna, in prossimità della galleria che si trova lungo via Nazionale.

Guarda il Sentiero “DOGNA PICCOLO GIOIELLO DELLE ALPI GIULIE” sul nostro sito