VAJONT PER NON DIMENTICARE

ERTO  ( vuol dire “ripido “)è un piccolo paese di montagna che si trova nella valle del Vajont, nell’alta Valcellina in provincia di Pordenone, ultimo comune a Nord-Ovest della regione Friuli-Venezia-Giulia.
E’ situato a circa 750 mt. sul livello del mare, Casso a 950 mt.



Guarda il Sentiero “VAJONT PER NON DIMENTICARE” sul nostro sito

SENTIERI DI POLAZZO

Il sentiero attraversa una zona periferica della superficie del Parco Rurale Alture di Palazzo, qui la presenza dell’uomo è limitata ed è più facile avvistare animali selvatici.
IL nome del sentiero nasce dalla presenza di un tasso avvistato più volte in una dolina. La dolina è molto bella, caratterizzata da un fitto boschetto..

Guarda il Sentiero “SENTIERI DI POLAZZO” sul nostro sito

ZONCOLAN PER TUTTI

Nel comprensorio dello Zoncolan è presente la SCUOLA ITALIANA SCI CARNIA che ha le sue sedi centrali a Ravascletto e a Sutrio (località Monte Zoncolan) e comprende inoltre le sedi distaccate di Prato Carnico (Località Pradibosco) e Sauris. Dispone di un organico di oltre 50 maestri ed allenatori che, oltre ad insegnare le discipline tradizionali (discesa, fondo e snowboard) sono specializzati nell\’insegnamento ai disabili fisici e non vedenti

 



Guarda il Sentiero “ZONCOLAN PER TUTTI” sul nostro sito

IL MUSEO GEOLOGICO DELLA CARNIA

il Museo Geologico apre al pubblico in una veste completamente rinnovata: negli stessi locali, il percorso espositivo trova un nuovo linguaggio, grafico, estetico, ma non solo. Il percorso, infatti, che già era ospitato in un edificio totalmente accessibile, ora è stato pensato fin dall\’inizio per essere fruito da un pubblico con limitazioni motorie, attraverso nuove altezze e collocazioni sia dei reperti che dei pannelli illustrativi; ma, soprattutto, è stato realizzato dedicando appositi spazi e complementi per non vedenti, con percorso guidato a pavimento, didascalie in braille e modellini di fossili per la manipolazione



Guarda il Sentiero “IL MUSEO GEOLOGICO DELLA CARNIA” sul nostro sito

LE RUPI DEL DODISMALA

L’escursione naturalistica sulle “Rupi del Dodismala” ci ha permesso di osservare direttamente i luoghi dove i “garibaldini di Navarons”, guidati da Antonio Andreuzzi durante il moto insurrezionale del 1864 con l’obiettivo di liberare il Friuli dagli austriaci, ormai circondati dai soldati, decisero di sciogliersi e di disperdersi tra i monti.

Guarda il Sentiero “LE RUPI DEL DODISMALA” sul nostro sito

MONTEJOUF DAL BOSCO DI FAGGI ALLA STRADA ROMANA

Era una giornata un po’ nuvolosa e umida d’autunno, ma ugualmente ci siamo recati nel bosco per raccogliere le castagne.
Siamo partiti dalla nostra scuola, abbiamo attraversato le strisce pedonali e, tenendoci a sinistra, siamo passati vicino al Teatro Verdi.

Guarda il Sentiero “MONTEJOUF DAL BOSCO DI FAGGI ALLA STRADA ROMANA” sul nostro sito

IL SENTIERO JOSEF RESSEL

Questo itinerario è particolarmente interessante perché permette di conoscere  non solo gli aspetti naturalistici legati all\’ambiente carsico  ma  anche gli aspetti correlati all\’azione dell\’uomo su questo territorio, che per la posizione geografica e per le complesse vicende storiche offre molteplici spunti di riflessione. Il sentiero è attrezzato con una serie di trasmettitori di messaggi vocali all\’infrarosso che comunicano ad un apposito ricevitore tutte le informazioni riguardanti il percorso ed i suoi aspetti naturalistici e storico-culturali. Adatto a non vedenti e a disabili fisici.



Guarda il Sentiero “IL SENTIERO JOSEF RESSEL” sul nostro sito

IL SENTIERO PER TUTTI AI PIEDI DEI MONTI MUSI

Si tratta di un percorso \”facilitato\” che si sviluppa in alta val Torre nel Parco Naturale delle Prealpi Giulie. L\’inizio del sentiero, che si trova in località Pian dei Ciclamini, è facilmente raggiungibile imboccando la strada  che percorre tutta la val Torre. Si trova in una zona del Parco non ancora molto conosciuta ma non per questo meno interessante. Il bosco e le ripide pareti rocciose che caratterizzano il paesaggio della zona rendono particolarmente interessante l\’itinerario realizzato dall\’Ente Parco delle Prealpi Giulie. Adatto a non vedenti e disabili fisici.



Guarda il Sentiero “IL SENTIERO PER TUTTI AI PIEDI DEI MONTI MUSI” sul nostro sito

FRISANCO

Nell’edificio della vecchia latteria, dove ha sede il “Museo della casa e della vita in Val Colvera”, Frisanco ospita una mostra del tutto particolare denominata “Da li mans di Carlin”.
Un anziano del luogo, Carlo Beltrame, ha ricostruito in scala e con certosina pazienza la civiltà contadina del secolo scorso, ormai scomparsa dalla vallata.

Guarda il Sentiero “FRISANCO” sul nostro sito